calcio payTV

Calcio, Smartcard TV straniere sono legali

La Corte di giustizia UE ha respinto il ricorso di FAPL (Football Association Premier League) in merito all’utilizzo di schede di decodificazione greche per la trasmissione di incontri di calcio nei pub britannici.

Un sistema di licenze per la ritrasmissione degli incontri di calcio, che riconosce agli enti di radiodiffusione un’esclusiva territoriale per Stato membro e che vieta ai telespettatori di seguire tali trasmissioni con una scheda di decodificazione in altri Stati membri, è contrario al diritto dell’Unione. È la sintesi della sentenza emessa dalla Corte di giustizia dell’Unione europea (CURIA) in merito al ricorso presentato da FAPL (Football Association Premier League). La proiezione delle trasmissioni di incontri di calcio contenenti opere protette in un bar-ristorante, precisa il documento della Corte, necessita dell’autorizzazione dell’autore di tali opere.

Nel Regno Unito, alcuni bar-ristoranti hanno iniziato a utilizzare schede straniere, rilasciate da un ente di radiodiffusione greco agli abbonati residenti in Grecia. Gli esercenti cquistano le schede ed il decodificatore presso un distributore a prezzi più vantaggiosi di quelli chiesti dalla Sky, titolare dei diritti di ritrasmissione nel Regno Unito.

Secondo FAPL, tale pratica viola l’esclusività dei diritti di diffusione televisiva e ne pregiudica il valore. Due le cause intentate dall’associazione che gestione gli incontri della Premier League: una contro i bar-ristoranti che proiettano le partite attraverso le schede greche, una contro la signora Karen Murphy, titolare di un pub in cui venivano proiettati gli incontri di calcio utilizzando una scheda greca.

Secondo la Corte di giustizia UE, tuttavia, una normativa nazionale che vieti l’importazione, la vendita o l’utilizzazione di schede di decodificazione straniere è contraria alla libera prestazione dei servizi e non può essere giustificata né con riguardo all’obiettivo della tutela dei diritti di proprietà intellettuale, né dall’obiettivo di incoraggiare l’affluenza del pubblico negli stadi.

http://www.webmasterpoint.org/news/s...um_p43214.html